Samelo Veg, destinazione gastronomica sana

Stile di vita

Una coppia italiana trionfa con la sua
filosofia di vita sana in questo piccolo ristorante di Abades.
Scopri con noi un referente vegano a Tenerife.

Credi nel destino? Ebbene si, Valentina Annibale e Diego Pula, ci credono.
Le due mucche che sono fuggite, non appena hanno raggiunto la fattoria di famiglia,
hanno lanciato loro un segnale che era il momento di trasferirsi dalla periferia di Perugia (Italia).
Una innocente vacanza a Tenerife gli ha fatto scoprire un paradiso alternativo per essere felici.
E prendere una deviazione sbagliata dell’autostrada dell’isola,
li ha portati inaspettatamente in una piccola città chiamata Abades.

Il destino ha segnato il cambio di residenza di questa coppia, ma anche della loro filosofia di vita. Lo slancio finale al Veganismo arriva con alcuni problemi di salute . “Mi ama tanto e cominciò a prepararmi formaggi vegani”, ricorda Valentina. Una scelta verso un’alimentazione più salutare e che non porti danni agli animali e all’ambiente a causa della produzione industriale, che, in ogni modo stavano già maturando da tempo.

Non solo non li preoccupava quello che mangiavano, ma anche quello che consumavano gli altri. Diego che ha fatto studi di Biologia, e Valentina, che cominciò gli studi di Pubblicità e Marketing, avevano già un ristorante nella loro Italia natia. Un progetto che trasferirono nel loro nuovo e tranquillo luogo, Abades, con la sua etichetta eco, etichetta Veg.

Come regalo speciale di compleanno per Diego, il 28 di novembre del 2015 nacque Samelo Veg. Un nome carico di amore, perché la parola Samelo viene dall’unione di Sandino, Memi (Emiliano) e Lorenzo, i figli di casa. Per questo, lo slogan che si staglia su una delle pareti del ristorante dice: “Quello che è fatto con amore, è fatto bene”.
All’inizio, sempre duro, non tutti i sentimenti erano così positivi; più che i loro, quelli degli altri. Il loro concetto di cucina si scontra con la tradizione gastronomica della zona, e molti gli mettevano una data di scadenza di alcuni mesi. “Ci hanno presi per matti“, dicono ricordando quel tempo.

Tuttavia, la loro “pazzia” ha attirato sempre più seguaci. Fedeli ai loro pensieri e all’idea di mantenere un servizio di qualità, Valentina e Diego hanno solo una dozzina di tavoli e una capacità di servire tra 40 e 45 persone al giorno. Certo, torniamo all’amore, dal momento che dicono, ridendo, che se stanno discutendo tra di loro, la cattiva energia fa sì che la gente non vada al ristorante … È chiaro che questo succede molto di rado, visto che è necessario prenotare per garantirsi un posto alla loro tavola.

“Quello che è fatto con amore, è fatto bene”

E quale é il menu più attraente per un tale pellegrinaggio?

Il menu è basato su piatti tradizionali italiani, con sorprendenti adattamenti.
La preparazione della pasta fatta in casa, in particolare i ravioli, è quotidiana;
inoltre, trionfa il Risotto e la Tortilla di patate… fatta senza uova, ovviamente, non a caso è vegana.
Tra i suoi trucchi, la preparazione delle patate, che vengono tagliate e poi lasciate in frigo a bagno con acqua e ghiaccio.
Non manca nemmeno la preparazione delicata e laboriosa di pane, formaggi, salse
e, appuntatevelo bene voi persone golose, le loro famose torte

(con cioccolato, formaggio, datteri, yogurt di soia, cocco…e altri gustosi ingredienti).
Da bere, potete trovare i frullati di frutta e verdura fatti in casa e le birre artigianali delle Canarie di cui sono sostenitori.

“La qualità si ottiene con il tempo”

Perché tutto ciò sia possibile, la giornata di lavoro è di circa 12 ore, anche se l’orario di apertura è di 5.
Questo detto lo riassume: “La qualità si ottiene con il tempo“.
E per di più quando, per coerenza, non usano friggitrici o microonde.
La stessa coerenza che li porta a comprare frutta e verdura da piccoli produttori locali nella zona di Arico,
e in un posto che non smettono di raccomandare: il fruttivendolo Los Agaves, in Costa Adeje.

Valentina e Diego si sentono soddisfatti e apprezzano la familiarità che si instaura con i clienti. Infatti, dicono che le domeniche sono le “Giornate familiari” e amano vedere le riunioni di nipoti, genitori e nonni che durano ore, tra una chiacchiera e un boccone. Un’altra cosa che trovano affascinante, rispetto all’Italia, è l’abitudine di condividere i piatti e che ci sia più interazione a tavola.

La formula funziona, ma … “siamo Sagittari e stare fermi è impossibile“. Quindi i piani non smettono mai di bollire nella loro testa, con Tenerife e Samelo Veg come assi nella manica. E non importa cosa succederà in futuro, questa esperienza è già stata tatuata nella loro vita … e sulla loro pelle. L’immagine spettacolare del Teide rimarrà per sempre sul braccio di Valentina.

DOVE TROVARE SAMELO VEG:

Calle Dieciséis de Mayo
38588 Abades

(+34) 617205396

Instagram
Facebook

Un uccellino mi ha detto...

Rafa è di Madrid, ma vive a Tenerife da sei anni. Dopo esser stato bibliotecario e graphic designer, crea tre anni fa il suo laboratorio di serigrafia sull'isola, ne El Médano.

Alto de Guamaso

Una vista spettacolare della grandezza della natura attraversando il Parco Nazionale del Teide.

Guillermo Vázquez Zamarbide

Pittore e architetto argentino con sede a Tenerife.

Yesterday, today, tomorrow.

La distinzione tra passato, presente e futuro è solo un'illusione ostinatamente persistente.
Lupe Castro wearing Paloma Suarez photo by Claudia Maturana

Paloma Suárez

La figlia prediletta della scena della moda canaria che ha spiegato le ali ed è riuscita a saltare sul palcoscenico internazionale
Ol-tom artesanal wooden surfboard in Tenerife

Il falegname delle onde

Immergiamoci nel mondo del surf e dei cetacei con OL'TOM, un architetto italiano che progetta e costruisce tavole da surf artigianali a Tenerife.

Samelo Veg, destinazione gastronomica sana

Una coppia italiana trionfa con la sua filosofia di vita sana in questo piccolo ristorante di Abades.

Abissi senza tempo

Valeria è costantemente alla ricerca di linee senza tempo, che permettono ai vestiti di non passare di moda.
DAILOS CORREA, A PHOENIX OF FASHION FROM LA GOMERA